Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 29 novembre 2011

Annunci

Read Full Post »

Le cose si perdono.
Forcine, penne, accendini. Scivolano dalle tasche, dalle mani, dalle borse. 
In genere perché troppo piccole.

Le persone non si perdono. 
Si smette di cercarle. 
Quando non servono più. 
Oppure perché sono troppo ingombranti. E rischiano di occupare spazi che ci terrorizzano.
Spazi ingestibili, lì dentro. Tra cuore, nervi e pensieri.

(Anonimo)

Read Full Post »

Sei l’acuto angolo di un gomito
l’incavo netto sulla tua guancia destra
il profilo di mosaico bizantino,
frulli dita affusolate
mentre ridi d’argento
e sei cattedrale di arcobaleni
oltre un temporale estivo.
Sfiori il mio fianco
salutandomi l’affanno
con schizzi vermigli di una tela spenta.
Striscio come una serpe
mi accomodo in te
per distrarre l’allegria
vestirmi del tuo odore
divenire strazio, il più recondito
dolore, la ruga nascosta
nella piega di un ginocchio.
Vorrei essere ferita che mai guarirà,
una lieve screpolatura
rossa di sangue rosso
sulle tue labbra sottili e maliziose.

 (Guido Mazzolini)

Read Full Post »

Vedo una grande tristezza in due persone che dormono nello stesso letto durante un litigio…

Io di solito scappo. Scappo perchè ne ho la forza, ma soprattutto perchè ho un altro letto in cui andare. Sono ancora fortunata ma molte non lo sono.

Altro non rimane che girarsi di schiena, la tristezza che ti penetra in profondità, il dolore che ti dà i crampi, mentre lo senti russare… e tu sei lì, ti senti sola, pur essendo in due. Tu e il tuo nemico nello stesso letto… e una lacrima ti solca il viso, lui non ti vede, non gli interessa, dorme nella sua sicurezza, ma tu sai che quella lacrima è l’inizio della fine.

(storia raccontata da un’amica)…

Read Full Post »

Solo un soffio di vento

accompagna i miei passi

in questa ancor giovane

e tiepida luce del mattino.

Umidi sentieri tra i campi

fragore di scompigliate fronde

e quel profumo di terra

che sempre diventa respiro.

Così, in questa semplicità

prendono corpo i pensieri

e gli innocenti desideri

già gocce di gioia ed attesa.

E’ di questi brevi momenti

che voglio aver caro ricordo

è di quest’aria di libertà

che non voglio far nostalgia.

Io vivo qui l’alba e il tramonto

nel lento scadere del tempo

e nell’esaudirsi di un sogno

ti vorrei, anche in silenzio

ma ancora al mio fianco.

(Massimo Milani)

Read Full Post »