Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 24 agosto 2014

Read Full Post »

 2

Il rimpianto è un tipo di dolore molto particolare;

di fronte a esso siamo impotenti.

È come una finestra che si apre di sua iniziativa:

la stanza diventa gelida e noi non possiamo

fare altro che rabbrividire.

Ma ogni volta si apre sempre un po’ meno,

finché non arriva il giorno in cui

ci chiediamo che fine abbia fatto.

( Arthur Golden)

Read Full Post »

423

Scrivi, ti prego.

Due righe sole, almeno,

anche se l’animo è sconvolto

e i nervi non tengono più.

Ma ogni giorno.

A denti stretti, magari delle cretinate senza senso,

ma scrivi.

Lo scrivere è una delle più ridicole e patetiche nostre illusioni.

Crediamo di fare cosa importante

tracciando delle contorte linee nere sopra la carta bianca.

Comunque, questo è il tuo mestiere,

che non ti sei scelto tu ma ti è venuto dalla sorte,

solo questa è la porta da cui,

se mai, potrai trovare scampo.

Scrivi, scrivi.

Alla fine, fra tonnellate di carta da buttare via,

una riga si potrà salvare. (Forse.)

(Dino Buzzati)

 

Read Full Post »

1

Bisogna raccontare le cose che contano,

le cose che stanno vicine al cuore

e che commuovono.

Ma quali sono le cose che contano?

L’amore, la morte,i sogni, le ambizioni,

crescere, fare i conti con i propri limiti

e con quelli degli altri.

Anche se le cose che si scrivono

non sono successe esattamente come vengono narrate,

le storie non nascono mai dal nulla.

L’ autore deve solo mettere in moto le cose,

poi lasciare che la storia prenda vita

spontaneamente e badi da sola ai fatti tuoi.

(Raymond Carver)

 

Read Full Post »