Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Anais Nin’ Category

15202729_10154078809648176_6715535217838807123_nTra il credere e il non credere

c’è uno spazio intermedio,

una specie di intercapedine

in cui vivono

gli sguardi inquieti.

Ero colta da una grande

estraneità.

La dimensione in cui mi

muovevo era mia

e di nessun altro.

C’era la realtà

e c’erano i pensieri.

Tra questi due spazi

l’intercapedine della poesia.

Era lì che vivevo,

distante e vicinissima,

né sopra, né sotto,

ma accanto alle cose.

(Anaïs Nin)

Annunci

Read Full Post »

22894084_1519961134760062_7315503430182247315_nAvrei lasciato perdere volentieri tutte le spiegazioni 
per passare al contatto fisico. 
E’ un modo di essere felici, ciechi.
Le idee fanno male. 
La consapevolezza fa male.
Capire fa male. 
La lucidità fa male.
Ma lasciarsi andare, 
abbandonarsi e vivere secondo natura, non fa male.
I miei occhi si stanno chiudendo,
mi sto lasciando andare alla corrente.

(Anais Nin)

Read Full Post »

20882550_1958332427755035_407258224914514139_nAveva sognato una vita

di desiderio e libertà,

non comodità

ma la dolcezza

di magici avvenimenti,

non lusso, ma bellezza,

non sicurezza,

ma compimento,

non la perfezione,

ma un

momento perfetto. 

(Anaïs Nin)

Read Full Post »

15170921_10154086064703176_7957011522331753236_nSono una persona emotiva

che comprende la vita

solo poeticamente,

musicalmente,

nella quale i sentimenti

sono molto più forti

di qualsiasi ragione.

Sono così assetata

di meraviglia

che solo lo straordinario

ha potere di su me.

Tutto ciò che

non riesco a trasformare

in qualcosa di straordinario,

lo lascio andare.

La realtà

non m’impressiona.

Credo solamente

nell’ebbrezza, nell’estasi,

e quando

la vita ordinaria

mi vincola fuggo,

in un modo o in un altro.

(Anais Nin)

Read Full Post »

19780743_1879022505647938_2176082809384514871_oHo l’impressione

che il vaso di Pandora

contenga i misteri

della sensualità femminile,

così diversa

da quella maschile

e per la quale

il linguaggio dell’uomo

è inadeguato.

Il linguaggio del sesso

deve essere ancora inventato.

Il linguaggio dei sensi

deve essere ancora esplorato.

(Anaïs Nin)

Read Full Post »

Egli le stava dietro,

e lei non aveva vergogna

a parlargli di qualunque cosa.

Nello stesso tempo

sentiva di non poterlo ingannare,

neanche con una sfumatura di falsità,

tanto era attento a ogni esitazione,

ogni inflessione di voce,

ogni gesto,

e specialmente ai silenzi.

Ogni silenzio

lo poneva su una nuova pista.

Era davvero

un cacciatore

di pensieri segreti.

(Anais Nin)

 

Read Full Post »

Ho pianto

perché il processo

grazie al quale sono divenuta donna

è stato doloroso. 

Ho pianto

perché non sono più una bambina

con la fede cieca di una bambina. 

Ho pianto

perché i miei occhi sono aperti

sulla realtà. 

Ho pianto

perché non posso più credere

e io amo credere. 

Posso ancora amare appassionatamente

anche senza credere. 

Questo significa che amo umanamente.

Ho pianto

perché d’ora in avanti piangerò meno.

Ho pianto perché ho perso il mio dolore

e non sono

ancora abituata alla sua assenza.

(Anaïs Nin)

Read Full Post »

Older Posts »