Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Pierpaolo Pasolini’

Smetto di essere poeta originale,

che costa mancanza di libertà:

un sistema stilistico è troppo esclusivo.

Adotto schemi letterari collaudati,

per essere più libero.

Naturalmente per ragioni pratiche.

(Pier Paolo Pasolini)

Annunci

Read Full Post »

article

Penso che sia necessario

educare le nuove generazioni

al valore della sconfitta.

Alla sua gestione.

All’umanità che ne scaturisce.

A costruire un’identità

capace di avvertire una comunanza di destino,

dove si può fallire e ricominciare

senza che il valore e la dignità

ne siano intaccati.

A non divenire uno sgomitatore sociale,

a non passare sul corpo degli altri

per arrivare primo.

In questo mondo di vincitori volgari e disonesti,

di prevaricatori falsi e opportunisti,

della gente che conta,

che occupa il potere, che scippa il presente,

figuriamoci il futuro,

a tutti i nevrotici del successo,

dell’apparire, del diventare….

A questa antropologia del vincente

preferisco di gran lunga chi perde.

E’ un esercizio che mi riesce bene:

mi riconcilia con il mio sacro poco.

(Pier Paolo Pasolini)

Read Full Post »

12068543_10153039929997382_2976251249300591206_o

Penso che scandalizzare sia un diritto,

essere scandalizzati un piacere,

e chi rifiuta il piacere di essere scandalizzato

è un moralista.

(Pier Paolo Pasolini)

Read Full Post »

5 (2)

Non illuderti:

la passione non ottiene mai perdono.

Non ti perdono neanch’io,

che vivo di passione.

 (Pier Paolo Pasolini)

Read Full Post »

Il problema è avere gli occhi e non saper vedere,

non guardare le cose che accadono.

Occhi chiusi.

Occhi che non vedono più.

Che non sono più curiosi.

Che non si aspettano che accada più niente.

Forse perché non credono che la bellezza esista.

Ma sul deserto delle nostre strade Lei passa, rompendo il finito limite e riempiendo i nostri occhi di infinito desiderio.

 

(Pier Paolo Pasolini)

 

Read Full Post »

45

Ritrovarmi in questo ovale

con un legame vitale

in solitudine a volteggiare

con l ‘infinito aspettare

di qualcosa.

Sognare

di poter camminare

in un nuoto perpetuo

di pensieri

intravedendo una luce bianca.

La fine di tutto.

Uno schiocco

Un pianto.

La nascita della vita in bracccio a giganti biancheggianti.

Crescendo vidi cose senza senso

cosciente del perduto collettivo senno.

Vidi uomini con biancheggianti vestiti

baciare e non procreare

di fronte a un freddo altare

in nome di una croce

e un continuo narrare.

Esseri travestiti

professare falsi miti

e scuole dove si imparava a vivere

lasciando l’intelligenza reprimere.

Sicuri di un tranquillo lavoro

si sedevano su un falso trono

lasciando che un finto quadrato

rubassero loro gli anni d’oro.

Ed ora piano piano mi invecchio

sperando ancora in un qualche cambiamento.

Disteso in un biancheggiante letto

rimango cosciente che della vita

e delle esperienze connesse ad essa

non mi interessa piu niente.

Tutto improvvisamente si illumina di bianco

e mi appresto al grande salto.

Ma con me non posso portare nient’altro

che un tatuaggio

situato dentro al cuore

con impresso dentro il nome

di quella persona che in questa vita

mi diede tanto amore.

 

(Pierpaolo Pasolini)

Read Full Post »

 

 

È difficile dire con parole di figlio

ciò a cui nel cuore ben poco assomiglio.

Tu sei la sola al mondo che sa, del mio cuore

ciò che è stato sempre, prima d’ogni altro amore.

Per questo devo dirti ciò ch’è orrendo conoscere:

è dentro la tua grazia che nasce la mia angoscia.

Sei insostituibile. Per questo è dannata

alla solitudine la vita che mi hai data.

E non voglio esser solo. Ho un ‘infinita fame

d’amore, dell’amore di corpi senz’anima.

Perché l’anima è in te, sei tu, ma tu

sei mia madre e il tuo amore è la mia schiavitù:

ho passato l’infanzia schiavo di questo senso

alto, irrimediabile, di un impegno immenso.

Era l’unico modo per sentire la vita,

l’unica tinta, l’unica forma: ora è finita.

Sopravviviamo; ed è la confusione

d’una vita rinata fuori della ragione.

Ti supplico, ah, ti supplico: non voler morire.

Sono qui, solo, con te, in un futuro aprile…

 

(Pierpaolo Pasolini)

Read Full Post »

Older Posts »