Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2016

kjh

“Se sto seduta ferma

e non faccio niente,

il mondo continua a battere

come un tamburo lento,

senza senso.

Dobbiamo muoverci,

lavorare,

fare sogni da realizzare;

la povertà della vita

senza sogni

è troppo orribile

da immaginare…

è il peggior tipo di pazzia.”

(Sylvia Plath)

Read Full Post »

agosto

Lui mi amava

Pero voleva che fossi comune e ordinaria.

Lui mi desiderava

Però mi avrebbe abbandonato al mio destino.

La fortuna ha voluto che non fossi sua

e adesso penso

che se le cose fossero

andate come avrei voluto

Continuerebbero a sussistere i mie dubbi

Perché questo male non lo cura nessuno

E amare qualcuno

È solo una tregua.

Non ho pace.

( Fanny Becerra Vergara)

Read Full Post »

hgy

Non c’è cicatrice,

per brutale che appaia,

che non racchiuda bellezza.

Una storia precisa 

si narra in essa,

qualche dolore.

Ma anche la sua fine.

Le cicatrici, allora,

sono le cuciture della memoria,

una finitura imperfetta

che sana danneggiandoci.

La forma che il tempo trova

di non dimenticare

mai le ferite.

(Piedad Bonnett)

Read Full Post »

mju

Strappami dal sospetto di essere nulla,

più nulla del nulla.

Non esiste nemmeno la memoria

Non esistono cieli.

davanti agli occhi un pianoro di neve,

giorni non numerabili,

cristalli di una neve che sfuma all’orizzonte

-e non c’è l orizzonte- 

Nulla di nulla

(Maria Luisa Spaziani)

Read Full Post »

       8

 Sono nata con una rivoluzione.

Diciamolo, con quel fuoco sono nata,

pronta all’impeto della rivolta

fino al momento di vedere il giorno.

Il giorno era ardente.

Mi infiammó

per il resto della mia vita.

Da bambina, crepitavo.

Adulta, fui pura fiamma.

(Frida Kahlo)

Read Full Post »

Ho pianto

perché il processo

grazie al quale sono divenuta donna

è stato doloroso. 

Ho pianto

perché non sono più una bambina

con la fede cieca di una bambina. 

Ho pianto

perché i miei occhi sono aperti

sulla realtà. 

Ho pianto

perché non posso più credere

e io amo credere. 

Posso ancora amare appassionatamente

anche senza credere. 

Questo significa che amo umanamente.

Ho pianto

perché d’ora in avanti piangerò meno.

Ho pianto perché ho perso il mio dolore

e non sono

ancora abituata alla sua assenza.

(Anaïs Nin)

Read Full Post »

Older Posts »