Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2013

Read Full Post »

65

Spogliata di tutti i miei mantelli

Separata da indovini maghi e dèi

Per rimanere sola davanti al silenzio

Davanti al silenzio e allo splendore della tua faccia

Ma tu sei di tutti gli assenti l’assente

Né la tua spalla mi sostiene né la tua mano mi tocca

Il mio cuore scende la scala del tempo in cui non dimori

E il tuo incontro

Sono pianure e pianure di silenzio

Scura è la notte

Scura e trasparente

Ma il tuo volto sta al di là del tempo opaco

Ed io non abito i giardini del tuo silenzio

Perché tu sei di tutti gli assenti l’assente

 

(Sophia de Mello Breyner Andresen)

Read Full Post »

28

Interruzione, incoerenza, sorpresa

sono diventati bisogni reali per molte persone

le cui menti non sono più nutrite da

nient’altro che mutamenti repentini

e nuovi stimoli.

Non sappiamo più come mettere

a frutto la noia.

 

(Paul Valéry)

Read Full Post »

65

Scappo dagli inganni della memoria

perché portano soltanto rughe nel mio cuore.

 

(Massimo Gramellini)

 

Read Full Post »

138

Prendete la penna e cominciate a scrivere,

e smettetela di piagnucolare.

Prendete il pennello e, tanto per cambiare,

siate buoni con voi stessi: mettetevi a dipingere.

Ballerine, infilate un’ampia veste,

legatevi i nastri nei capelli,

alla vita o alle caviglie

e dite al corpo di muoversi: danzate.

Attrici, scrittrici, poetesse, musiciste: bando alle ciance.

Non pronunciate neanche una parola

a meno che non siate cantanti.

Chiudetevi in una stanza o in una radura sotto il cielo.

E dedicatevi alla vostra arte.

 (C. Pinkola Estès, Donne che corrono coi lupi)

Read Full Post »

86

(…) La musica è l’estensione del silenzio, ed è anche ciò che lo precede e che ancora vi echeggia.

La musica è una via d’accesso a un altrove della parola, a quel che la parola non può dire e che il silenzio, tacendolo, dice.

Una musica senza silenzio cos’altro è, se non rumore? (…).

 

(Hélène Grimaud)

Read Full Post »

85

E a me che importa se non mi ami.

Non hai sentito quando sei mesi,

due giorni,

quattro ore, quindici minuti

e tre secondi fa

ti ho chiesto:

Mi fai un favore, puoi tenermi il cuore

e la sciarpa,

che fra un po’ vengo a riprenderli?

Ovvio, non nego

che sei mesi, due giorni

e quattro ore fa

mi hai restituito la sciarpa.

 

(Jairo  Anibal Niño)

Read Full Post »

Older Posts »