Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2012

 

Col tempo l’oscurità sbiadisce pian piano

ma non mi conforta

Qualcuno vuole proteggermi nel momento del bisogno?

 

Annunci

Read Full Post »

Ho quasi paura, in verità,

tanto sento la mia vita allacciata

al pensiero radioso

che l’anima mi ha preso l’altra estate,

tanto la tua sempre cara immagine

abita in questo cuore tutto tuo,

questo mio cuore soltanto bramoso

di amarti e di piacerti!

Io tremo – e tu perdona

la mia estrema franchezza –

se penso che un sorriso, una parola

da parte tua son legge ormai per me,

e che ti basterebbe un solo gesto,

una parola, un battito di palpebre,

per chiudere il mio essere nel lutto

della sua celeste illusione.

 

(Paul Verlaine)

 

Read Full Post »

È un peccato che tu non sia con me

quando guardo l’orologio e sono le quattro

e finisco la pagina e penso dieci minuti

e stiro le gambe come tutte le sere

e faccio così con le spalle per allentare la schiena

e piego le dita e ne ricavo menzogne.

 

È un peccato che tu non sia con me

quando guardo l’orologio e sono le cinque

e sono una maniglia che calcola interessi

o due mani che saltano su quaranta tasti

o un orecchio che ascolta come latra il telefono

o un tipo che fa numeri e ne ricava verità.

 

È un peccato che tu non sia con me

quando guardo l’orologio e sono le sei.

Potresti avvicinarmi di soppiatto

e dirmi “Come va?” e resteremmo

io con la macchia rossa delle tue labbra

tu con il segno blu della carta carbone.

 

(Mario Benedetti)

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

Il chiasso di tre cose

va per il mondo sopra oceani,nevi,

terre di siccita’ e risaie:

e nessuna membrana dell’udito

lo cattura, il chiasso di tre cose.

Il chiasso del sole che va per il cielo,

il chiasso della pioggia

quando il vento la stacca dalle nuvole

e il chiasso dell’anima

da un corpo che la sputa.

 

(Erri De Luca)

Read Full Post »

 

Mi hai dato due incarichi.

1) Non telefonarti.

2) Non vederti.

Adesso sono un uomo occupato.

 

C’è anche un terzo incarico:

non pensare a te.

Ma tu non me l’hai affidato.

 

(Viktor Šklovskij)

 

Read Full Post »

Older Posts »